L'iniziativa, organizzata dall'Ufficio per le produzioni biologiche, Servizio politiche sviluppo rurale della Provincia, intende celebrare la Giornata della biodiversità agricola e alimentare, che cade il 20 maggio, insieme alla Giornata mondiale delle api. Al Centro congressi a partire dalle 9.30 interverranno numerosi esperti che riporteranno la loro esperienza, spaziando dall'ulivo alla noce, dall'archeologia arborea alle avventurose ricerche di semi per il mondo, mentre al Museo Alto Garda la mattinata sarà arricchita da laboratori per adulti e bambini e in piazza Cesare Battisti sarà presente il mercato della terra con i produttori che racconteranno le loro storie e faranno assaggiare il frutto del loro lavoro.

Il convegno si terrà al Palazzo dei congressi a partire dalle 9.30 e includerà due sessioni: una mattutina di natura scientifica e una nel pomeriggio aperta a un pubblico più ampio. I relatori includeranno personalità come don Marcello Farina, il divulgatore scientifico Giovanni Carrada e l'agronoma Isabella Della Ragione, esperta in archeologia botanica. Saranno affrontati numerosi argomenti scientifici riguardanti la biodiversità, oltre ai contributi di piccoli agricoltori ed imprenditori che si dedicano alla tutela della biodiversità dei loro territori.

Il filo conduttore dell'evento sarà il broccolo di Torbole, riconosciuto come presidio Slow Food, il cui sapore unico è attribuito al territorio in cui cresce, alla sua vicinanza al Garda e al vento Pelèr, che crea un microclima favorevole negli orti di Torbole e Linfano. La Provincia ha avviato la procedura per l'iscrizione del broccolo di Torbole all'Anagrafe nazionale della biodiversità agricola e alimentare, presso il Ministero dell'agricoltura, che lo renderebbe la prima varietà trentina iscritta.

Durante la giornata ci saranno laboratori organizzati da Slow Food e dal Museo Alto Garda, oltre alla possibilità di fare acquisti al Mercato della terra, con una selezione di produttori in piazza Cesare Battisti, di fronte alla Rocca.

La celebrazione della Giornata della biodiversità è parte di un progetto presentato e finanziato dal Ministero dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, con la collaborazione di Fondazione Edmund Mach, Museo Alto Garda, Muse-Museo delle Scienze di Trento, Slow Food e il patrocinio del Comune di Riva del Garda