Si conclude anzitempo l'avventura di Marcell Jacobs ai Mondiali di atletica leggera 2022 a Eugene, ritiratosi dai suoi 100 metri a causa di una condizione fisica precaria come annunciato lo stesso nei giorni scorsi.

Il velocista desenzanese ha provato in ogni modo ad onorare l'attesissimo appuntamento con i Mondiali statunitensi, partecipando alla batteria di ieri durante la quale si era qualificato con il secondo tempo.

Nonostante però l'approdo in semifinale, il campione olimpico ha dovuto alzare bandiera bianca a a causa di una “stasi ematica loco regionale a carico del grande adduttore (contratto) della coscia destra”, emersa dopo la gara.

Infortunio che costringerà Jacobs a saltare anche l'altra gara che lo ha reso immortale durante i Giochi olimpici di Tokyo, ovvero la staffetta 4x100.

“Una scelta dolorosa - ha spiegato Marcell nella nottata italiana - Sono costretto a interrompere la corsa nonostante abbia voluto in ogni modo essere qui a Eugene e confrontarmi con i miei avversari, sono un combattente ed è con questo spirito che avevo deciso di non mancare l'appuntamento con i Mondiali ma adesso, per non rischiare un infortunio più serio, devo rimandare il confronto alle prossime gare importanti, dopo un recupero pieno”.