Stando ad alcune fotografie pubblicate sui social network e alle testimonianze di taluni residenti del luogo, pare che il cosiddetto “Fleximan”, ovvero il vandalo che si scaglia contro gli autovelox, sarebbe arrivato nelle ultime ore anche a Guidizzolo.

Il rilevatore elettronico della velocità di via Nazario Sauro sarebbe stato staccato dal proprio sostegno e buttato in un attiguo canale pieno d’acqua, rendendolo dunque inutilizzabile. Il danno economico sarebbe però di entità limitata, la sostituzione dell’impianto non dovrebbe avere costi particolarmente elevati. Questa volta però Fleximan, sebbene abbia nel recente passato raccolto anche una certa approvazione, più per scherzo che in maniera seria, avrebbe esagerato anche dal punto di vista morale, poiché l’impianto in questione era stato posizionato in seguito a numerosi incidenti avvenuti nel luogo dei fatti, di cui uno anche mortale che aveva coinvolto un giovane alcuni anni fa. Proprio per questa ragione le autorità di Guidizzolo non avrebbero intenzione di lasciare correre, ma sarebbero già all’opera nel visionare le registrazioni delle oltre centoventi telecamere di sicurezza presenti su tutto il territorio comunale. Il sospetto però è che non si tratti del Fleximan originale, ma di un emulatore locale, forse oggetto di multe in passato.