Nella giornata di ieri il Contrammiraglio (CP) Filippo Marini, Direttore Marittimo di Venezia, nel cui Compartimento ricade il Lago di Garda, accompagnato dal Comandante della Guardia Costiera gardesana, C.F. (CP) Antonello Ragadale, ha incontrato i Sindaci di Desenzano e Lazise per ringraziarli in merito alla disponibilità delle rispettive Amministrazioni comunali nel garantire la logistica di Uffici ed Ormeggi, necessari ai mezzi navali del Corpo che operano quotidianamente sul Lago di Garda.

Verso il nuovo presidio a Desenzano

In particolare, con il Sindaco Malinverno di Desenzano, il Direttore Marittimo ha visitato alcuni locali dello storico Palazzo Todeschini, che a breve verranno messi a disposizione della Guardia Costiera, dove la prossima estate aprirà il suo quarto presidio sul Lago di Garda.

Preannunciata in tale occasione anche l’inaugurazione del predetto presidio, prevista per il mese di giugno in coincidenza con il 25°anno di presenza del Corpo delle Capitanerie di Porto sul più grande lago italiano.

Massima, quindi, la disponibilità resa dal Sindaco Malinverno, che ha ringraziato l’Ammiraglio Direttore Marittimo per l’impegno che la Guardia Costiera mette in atto in maniera diuturna su tutto il lago, ma anche per aver accolto la sua richiesta di aprire un presidio nel Comune di Desenzano, che oltre ad assicurare un più immediato intervento e vigilanza sulla parte sud del Lago, garantirà una maggiore presenza dei guardiacoste anche in porto e sul lungolago desenzanese, zona altamente frequentata da turisti e residenti.

In tale contesto va evidenziato che il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto ha già destinato una nuova motovedetta la CP 602 sul Lago di Garda, che va ad aggiungersi alle altre sette unità navali del Nucleo Guardia Costiera e che prenderà ormeggio a Desenzano.

A seguire anche la visita a Lazise

L’Ammiraglio si è poi recato in visita anche a Lazise, sulla sponda veneta del lago, ove ha incontrato il Sindaco Bergamini e l’Equipaggio della Motovedetta CP 703, ivi rischierata ormai in sede permanente.

Anche qui il Sindaco di Lazise ha ringraziato il Corpo per l’impegno che giornalmente mette in atto sulla sponda veneta del Lago di Garda, evidenziando l’impegno a verificare nel medio periodo di mettere a disposizione una sede logistica definitiva ai militari che operano sui due mezzi navali di stanza nel sorgitore di Lazise.

Incontrato anche il Vice Presidente della Comunità del Garda Dott. Filippo Gavazzoni, nel convegno per la pesca e le specie ittiche del Lago di Garda tenutosi nell’incubatoio di Bardolino, ove il Direttore Marittimo ha, altresì, incontrato il Sindaco di Bardolino Dott. Lauro Sabaini.

Anche quest’anno, verrà rinnovato il protocollo d’intesa tra Comunità del Garda, Regione Veneto, Regione Lombardia, Provincia Autonoma di Trento e Autorità di Bacino Gara e Idro, per assicurare il pronto intervento e la polizia di sicurezza della navigazione.