Una giornata di festa a tinte tricolori quella di oggi a Desenzano del Garda in occasione della 14esima tappa del Giro d'Italia, con la Capitale del Garda che ha fatto da cornice al grande trionfo di Filippo Ganna, il quale grazie ad una prestazione straordinaria è riuscito conquistare la cronotappa con partenza da Castiglione nelle Stiviere.

Il campione azzurro ha percorso le strade del Basso Garda con un tempo di 35.02, centrando così la sua 29esima vittoria in carriera, mentre il grande favorito del Giro Tadej Pogacar, che ha concluso con un tempo di 35.31, è riuscito a mantenere la maglia rosa incrementando il vantaggio sugli inseguitori in classifica generale, confermandosi così l'uomo (difficilmente) da battere.

Tantissimi gli appassionati giunti sul territorio benacense per seguire la Corsa Rosa, radunatisi in particolare nelle due città di tappa vestite a festa per l'occasione, i quali hanno festeggiato la vittoria di un Ganna visibilmente emozionato al termine della gara. è questo il quartp successo di un italiano al Giro 2024 dopo le tre vittoria di Jonathan Milan.

"Dietro alla vittoria di oggi c'è tanto lavoro soprattutto quando sai che oggi la differenza la fai nelle piccole cose - ha dichiarato al termine della cronometro Filippo Ganna -. C'è stato un ragazzo in rosa che mi ha fatto soffrire tanto e devo ringraziarlo per avermi stimolato giorno per giorno per arrivare a questo obiettivo. Sembra facile dire 'Ganna arriva alle crono e vince', ma non è mai scontato e non è mai facile: riuscire a vincere da quel colpo in più di morale in vista della prossima settimana, anche grazie alle tante persone che mi hanno dato un supporto incredibile ed è anche grazie a loro che oggi sono riuscito a portare a termine questa piccola impresa qui a Desenzano, che per me è quasi una seconda casa vista la vicinanza di pochi chilometri con la pista".