È il bresciano Gianfranco Comincioli il nuovo Presidente di Coldiretti Lombardia, la principale associazione di rappresentanza agricola regionale. Comincioli – spiega la Coldiretti regionale – è stato eletto dall’assemblea tenutasi a Milano.

Assemblea che ha visto la presenza del presidente nazionale di Coldiretti Ettore Prandini; della ministra del Turismo Daniela Santanchè; del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana; dell’assessore regionale allo Sviluppo economico, Guido Guidesi; dell’assessore regionale agli Enti locali, Montagna, Risorse energetiche, Utilizzo risorsa idrica Massimo Sertori; dell’assessora regionale all’Istruzione, Formazione, Lavoro, Simona Tironi; di Alessandro Apolito, responsabile filiere Coldiretti e di Felice Adinolfi, direttore Centro studi Divulga.

Chi è Gianfranco Comincioli

Gianfranco Comincioli, 63 anni e un diploma da perito agrario, è imprenditore agricolo a Puegnago del Garda (Brescia) in Valtenesi, sulla sponda occidentale del Benaco, dove coltiva 14 ettari di vigneto e 20 a oliveto da cui nascono vini e oli extravergine di oliva denocciolati di alta qualità, realizzati nella cantina e nel frantoio aziendali, vincitori di diversi riconoscimenti nazionali e internazionali.

“Ringrazio per la fiducia che mi è stata concessa – commenta il neo eletto presidente di Coldiretti Lombardia – assumo questo incarico con riconoscenza e senso di responsabilità, garantendo il massimo impegno per promuovere, difendere e sostenere la nostra agricoltura e le nostre imprese. Sono consapevole che ci aspettano sfide importanti, ma lavoreremo con costanza per continuare a far crescere e rendere sempre più competitivi i nostri comparti produttivi. Mi piace pensare che il bello deve ancora venire”.

“Sono entusiasta delle nomina del bresciano Gianfranco Comincioli al vertice regionale – dichiara Laura Facchetti presidente di Coldiretti Brescia - è un imprenditore che stimo profondamente e che ben rappresenta il mondo dell’agricoltura da generazioni: è una persona di profonda competenza e di grandi risorse umane. Avere due bresciani ai vertici dell’organizzazione è grande motivo di orgoglio ma anche di responsabilità: sono certa che sapranno farsi carico, nelle opportune sedi istituzionali, delle problematiche e delle necessità dell’agricoltura. Noi saremo da supporto con le nostre idee e le nostre progettualità nell’obiettivo comune e unico della tutela e valorizzazione delle imprese e dell’agricoltura bresciana, lombarda e italiana”.

Gianfranco Comincioli – conclude la Coldiretti Lombardia – sarà affiancato dal Consiglio della Federazione Coldiretti Lombardia di cui fanno parte: Laura Facchetti (Brescia), Gabriele Borella (Bergamo), Fabio Mantovani (Mantova), Pietro Luca Colombo (Varese), Silvia Garavaglia (Pavia), Sandro Bambini (Sondrio), Alessandro Rota (Milano, Lodi, Monza Brianza), Fortunato Trezzi (Como, Lecco), Simone Minelli (Mantova), Marcello Doniselli (Milano), Francesca Biffi (Donne Impresa), Pierluigi Nava (Senior), Giovanni Bellei (Giovani Impresa).