Si è conclusa solo pochi minuti fa la vicenda che ha visto un uomo di 74 anni di Gavardo barricarsi in casa per tutta la notte ed esplodere alcuni colpi di fucile dal portico della sua abitazione di Sopraponte nella serata di ieri, il quale è stato stato immobilizzato e arrestato dai carabinieri dopo una lunga negoziazione per convincerlo ad uscire di casa.

L'allarme era scattato ieri sera, quando l'uomo, apparso in stato confusionale, aveva sparato senza motivo per poi chiudersi in casa, fortunatamente sita in una zona isolata, minacciando di aprire il fuoco su chiunque si fosse avvicinato. Una situazione che aveva portato i militari a chiudere le vie limitrofe tramite posti di blocco per evitare eventuali rischi per la pubblica incolumità, almeno fino all'arrivo sul posto degli specialisti dell'Aliquota Primo Intervento in concomitanza con il negoziatore incaricato.

Come detto, le lunghe negoziazioni hanno quindi consentito di convincere il soggetto a farsi avvicinare, e ora una volta fermato sarà il momento di capire le motivazioni che lo hanno portato ad assumere un comportamento decisamente pericoloso per l'incolumità propria e quella altrui.