Ammontano ad oltre 843.000 Euro per Gargnano e 1.349.250 per Gardone Riviera, Tignale e Valvestino i fondi messi a disposizione dal “PNNR - Intervento 2.1 - Attrattività dei Borghi Storici” a favore degli imprenditori. Si tratta di fondi destinati ad interventi strategici per la "ripresa e resilienza", come da intitolazione del Piano, che però vanno messi a terra velocemente. I tempi sono stretti: presentazione della domanda entro il 11 settembre 2023 e fine dei lavori entro il 31 dicembre 2025.

I progetti potranno promuovere in modo innovativo la rigenerazione dei comuni attraverso l’offerta di servizi, sia per la popolazione locale sia per i visitatori, nonché la sostenibilità ambientale, con interventi attenti alla riduzione delle emissioni inquinanti, alla riduzione dei consumi, allo smaltimento dei rifiuti e alle soluzione di economia circolare. In questo ambito sono previsti per le aziende contributi a fondo perduto per un importo massimo pari a 75.000 Euro, fino alla misura massima del 90% delle spese ammissibili.

Confesercenti della Lombardia Orientale e la Banca del Territorio Lombardo hanno infatti organizzato il 25 Luglio alle ore 17, presso l’ex palazzo del Municipio in Piazza Feltrinelli n.2 a Gargnano, un incontro informativo e di confronto rivolto a tutti gli operatori turistico-commerciali con sede nei comuni di Gargnano, Gardone Rivera, Tignale e Valvestino, che dal PNRR potranno trarre importanti vantaggi economici e competitivi per le loro attività.

Saranno presenti all’incontro i referenti della Banca del Territorio Lombardo e per Confesercenti Lombardia Orientale il direttore Stefano Boni, il Coordinatore per il Lago di Garda, Andrea Maggioni e il responsabile Credito e Finanza agevolata Mirko Costa.

I comuni sono stati individuati anche per la spiccata vocazione turistica, elemento fondamentale dell’economia locale: la capacità ricettiva comunale è superiore alla media regionale e l’indotto diretto e indiretto compone una parte rilevante dell’economia locale.

“Come Confesercenti siamo in prima linea con gli imprenditori del settore per cercare di sfruttare al meglio le opportunità che il PNRR offre - sottolinea il coordinatore di Confesercenti per il Lago di Garda Andrea Maggioni -. La strategicità degli interventi rappresenta una grande opportunità da cogliere; chiediamo perciò ai nostri colleghi di investire un’ora del loro tempo per approfondire un’opportunità che potrebbe portare importanti benefici alle loro attività”.