A partire dalla giornata di domani, lunedì 13 novembre, e fino alla Vigilia di Natale, ma de facto con la riapertura prevista solamente per il periodo successivo alle festività natalizie, saranno interdetti alla circolazione i sentieri e le strade che portano da Gargnano all’eremo di San Valentino.

A deciderlo è l’ordinanza emanata dal Sindaco Giovanni Albini, che rimanda a motivazioni riguardanti la sicurezza, infatti l’Amministrazione comunale ha programmato per il periodo di chiusura del tratto una serie di lavori a mitigazione del rischio di crolli di materia rocciosa, in particolare in località Sisengla, alle pendici del monte Comer, una località da tempo affetta da friabilità rocciosa e smottamenti anche importanti. Sono dunque previste operazioni di disgaggio alle pareti e legature di blocchi rocciosi instabili. In particolari sono interdetti i sentieri e ferrate Bvg-Cai 265, 230, e 231. Nel 2020 la Giunta Regionale lombarda aveva destinato due milioni di euro agli interventi di messa in sicurezza idrogeologica nel territorio comunale di Gargnano, fondi già in parte investiti, ma non ancora sufficienti, che serviranno appunto a rendere sicura, per quanto possibile, la zona e mitigare il pericolo che i massi in caduta rappresentano per la circolazione, sia veicolare che appiedata.