Come annunciato nelle ultime ore dal Servizio gestione strade della Provincia, sarà eseguito martedì 26 marzo il brillamento per la demolizione del primo gruppo di sassi rimasti lungo il versante a monte della statale 45 bis Gardesana occidentale.

Il tratto di strada compreso tra Limone e Riva sarà infatti chiusa al traffico indicativamente a partire dalle ore 9 e fino alle ore 13 (in caso di maltempo l'intervento sarà rinviato).

Successivamente alle operazioni di demolizione dei blocchi rocciosi e dopo la riapertura al traffico della strada, fino alle 18 ci saranno brevi interruzioni della circolazione, della durata massima di 10 minuti, per consentire il disgaggio e l’avvallamento controllato di eventuali volumi rocciosi che dovessero residuare nell’impluvio dopo il brillamento delle cariche di esplosivo.

Si tratta della zona prossima all'imbocco nord della galleria Casagrande e della partenza del sentiero della Ponale, dove l’8 marzo sono piombati sulla strada dei grossi massi che hanno parzialmente occupato la carreggiata. La Provincia autonoma di Trento in collaborazione con il Comune di Riva del Garda, i vigili del fuoco, il Servizio geologico, il Servizio gestione strade e la ditta Mari aveva eseguito una serie di interventi mirati a mitigare i rischi e ripristinare la sicurezza nella zona colpita dalla frana nella zona della Rocchetta, riaprendo la strada il 15 marzo.

Come anticipato a suo tempo, rimane ora la necessità di alcuni brillamenti con esplosivo dei massi presenti nell’impluvio, dei quali il primo sarà martedì, e che saranno eseguiti nel corso della settimana e non nel weekend, durante la mattinata e solo dopo il passaggio degli studenti e dei lavoratori.