Attorno alle 2 a Salò, in un parcheggio pubblico situato sul lungolago, in via Tavine, due marocchini e un algerino, complessivamente tra i venticinque e i trent’anni, avrebbero provato a rubare un orologio a un ragazzo, e in seguito un portafoglio ad un altro.

Il tentato furto sarebbe quindi fallito, una ragazza avrebbe segnalato l’accaduto ai carabinieri di Salò, che i tre ladri, pur di non farsi identificare, avrebbero colpito con dei cocci di bottiglia. Successivamente i tre nordafricani sono stati arrestati per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, mentre il Tribunale di Brescia ha convalidato l’arresto in attesa di processo.