Sul Lago di Garda la richiesta è molto alta per Capodanno, con molte prenotazioni che sono già arrivate nelle scorse settimane a differenza degli scorsi anni".

Ad annunciarlo è il presidente di Federalberghi Brescia, Alessandro Fantini, il quale è intervenuto commentando l'andamento dei flussi turistici in provincia di Brescia durante le festività natalizie, che vedono ad esempio un occupazione intorno al tutto esaurito presso le località montane per Natale, Capodanno ed Epifania.

“Natale e Capodanno saranno per la nostra provincia veramente positivi quest’anno - ha dichiarato Fantini - In città siamo vicini al tutto esaurito per la fine dell’anno e anche per Natale siamo decisamente ottimisti, grazie anche ai last-minute che stanno prenotando in questi ultimi giorni“.

Quasi 15 miliardi di euro sarà il giro d’affari per il turismo alberghiero in tutta Italia, secondo quanto registrato da Federalberghi, con oltre 19 milioni di italiani che si muoveranno a Natale e Capodanno (erano stati 17,4 milioni nel 2022).

Il 95% dei viaggiatori rimarranno a trascorrere le vacanze in Italia, con la meta preferita che sarà la montagna per circa un italiano su tre, ma per la provincia di Brescia i riscontri sono ottimi anche per le strutture sui due laghi che hanno deciso di rimanere aperte in questo periodo (circa il 20% del totale).