Sostenere i nuclei familiari in condizioni di vulnerabilità socioeconomica attraverso un aiuto concreto sui rincari energetici e indirizzandoli verso alcuni servizi finalizzati a proteggere i più fragili. Il tutto tramite un investimento complessivo che ammonta a 70,7 milioni di euro sul triennio 2024/2026.

Questo l’obiettivo della delibera approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore alla Casa e Housing sociale Paolo Franco. Il documento promuove progetti a sostegno dello sviluppo e diffusione dei servizi abitativi. Consente inoltre di mantenere percorsi di accompagnamento per le persone a rischio di povertà ed esclusione sociale.

‘Presa in carico’ e contributi per i costi energetici

Due le linee di intervento. La prima che prevede lo sviluppo di progettualità con le Aler e i Comuni capoluogo volte a sostenere inquilini a rischio di povertà ed esclusione sociale, anche con lo scopo di facilitare l’accesso ai servizi sociosanitari, sociali, educativi e di inserimento lavorativo. Community manager e personale addetto alla manutenzione e vigilanza saranno sempre di più investiti del ruolo di orientare gli inquilini verso i servizi sociali. In particolare li aiuteranno nella gestione delle bollette, delle domande legate all’Isee e della morosità. Progettualità (con budget massimo fino a 700.000 euro) che prevede anche diverse forme di prese in carico. Per questa voce le risorse sul triennio ammontano a 12,7 milioni di euro.

La seconda linea di intervento, con un budget di 58 milioni di euro, è orientata al sostegno diretto degli inquilini. Prevede in particolare un contributo con cui abbattere il delta dell’aumento dei costi energetici fino al 50% della spesa sostenuta. La misura è rivolta a nuclei familiari con ISEE fino a 15.000 euro, che non sono beneficiari del contributo di solidarietà.

Le progettualità potranno essere attivate nei quartieri di edilizia residenziale pubblica dei capoluoghi di provincia di tutta la regione. Non solo: anche in specifici contesti urbani della città metropolitana di Milano caratterizzati da particolare consistenza di alloggi popolari.