Pochi giorni fa nei pressi di via Torquato Tasso, in un’area residenziale di Castiglione delle Stiviere, i Carabinieri hanno tratto in arresto un ragazzo di 20 anni, dopo aver rinvenuto nella sua abitazione una cospicua quantità di sostanze stupefacenti di varia natura.

I gendarmi si sono presentati presso la casa del soggetto in questione per dare esecuzione a un decreto di divieto di dimora nella provincia di Mantova, misura cautelare emessa dal medesimo Tribunale di competenza. Nell’occasione i militari hanno utilizzato un abilissimo cane antidroga di nome Grom, facente parte del Nucleo Cinofili di Orio al Serio, presente in zona anche per l’operazione condotta ai Cinque Continenti. Il risultato della perquisizione non avrebbe lasciato spazio a particolari equivoci, i Carabinieri di Castiglione delle Stiviere avrebbero trovato, nascosti tra l’abitazione e l’automobile del 20enne, alcuni pacchetti di pellicola trasparente, riempiti con sei chilogrammi di hashish e un chilo di marijuana. Il ragazzo è stato dunque arrestato in flagranza di reato, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio. L’arrestato è stato quindi condotto presso il carcere di Brescia, dove rimarrà in attesa del pronunciamento del Giudice per le Indagini Preliminari che nel frattempo ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare, come richiesto dalla Procura della Repubblica.