È stata annunciata questa mattina dalla Guardia Costiera la decisione del Comune di Tremosine di procedere con un'ordinanza che prevede il "divieto temporaneo di navigazione, balneazione, pratica sport acquatici e qualsiasi ulteriore attività (pesca, sub ecc.) nel tratto di lago antistante la porzione di costiera rocciosa nei pressi del depuratore consortile Limone-Tremosine, interessata dall'evento franoso dello scorso dicembre".

Decisione questa conseguente, come specificato, alle operazioni tutt'oggi in corso relative alla frana avvenuta lo scorso 12 dicembre 2023 lungo il litorale, che aveva portato al danneggiamento del depuratore presente a pochi metri dal lago, portando anche alla dispersione di liquami in acqua. Subito erano inoltre intervenuti i tecnici di Acque Bresciane e i Vigili del Fuoco per ispezionare l’impianto ed effettuare una prima valutazione dei danni, spiegando in seguito come non fossero stati rilevati parametri critici sui campioni di acqua raccolti.