Nel pomeriggio di ieri 17 luglio, intorno alle ore 15:40 circa, un'uomo che si trovava con la propria famiglia – moglie e due figli piccoli – a bordo del proprio natante nelle acque antistanti a Rivoltella, ha probabilmente accusato un malore mentre stava facendo il bagno.

Un tuffo a cui sono seguiti momenti di grande angoscia, con la moglie che ha immediatamente lanciato l'allarme alla Guardia Costiera, intervenuta con i mezzi navali per il soccorso insieme all’idroambulanza del 118 e a un’Unità navale dei Vigili del Fuoco, accompagnati anche dai sommozzatori dei VdF giunti sul posto in elicottero.

Senza esito sono però risultate le ricerche dell'uomo, un 41enne di Lecco, nonostante anche il supporto dei Volontari del Garda per le ricerche con strumentazione di profondità (Sonar e Rov).

Un grande dispiegamento di forze dunque quello presente sul territorio desenzanese, con le ricerche proseguite anche nelle ore serali e notturne e coordinate dal "campo base" allestito al porto di Rivoltella. Nulla da fare però, le ricerche non hanno ancora portato al ritrovamento dell'uomo, per il quale si teme ormai il peggio.