Un atto vandalico compiuto da ignoti che sta facendo discutere quello registrato nelle ultime ore presso il cimitero di Desenzano, dove sono stati danneggiati i fiori posati dell'Anpi dinnanzi alla tomba di Giuseppe Malvezzi come ormai da tradizione in occasione delle celebrazioni per il 25 aprile.

Un omaggio che ogni anno viene dedicato alla memoria del partigiano desenzanese assassinato dai nazifascisti il 28 aprile 1945 assieme ad altri otto suoi compagni all'interno di Villa Fenaroli a Rezzato, allora adibita a sede della gendarmeria tedesca e di un gruppo della Guardia Nazionale Repubblicana. Una figura che è parte integrante della storia cittadina, tant'è che a lui è dedicata la piazza principale del centro storico.

Il fatto, descritto in mattinata dal Bresciaoggi, ha infatti generato una dura reazione da parte della sezione desenzanese dell'Anpi, con il presidente Myriam Fattori che ha annunciato di aver segnalato l'episodio al sindaco Malinverno e di aver sporto denuncia.