Un nuovo intervento per la ricerca di ordigni bellici abbandonati nel lago è stato messo in campo a Desenzano grazie all'intervento congiunto di militari, Marina, Guardia Costiera, polizia locale e Croce Rossa, giunti sul territorio nella mattinata di oggi, mercoledì 24 aprile, per un sopralluogo lungo un'ampia porzione di litorale.

In seguito alle indagini sui fondali predisposte dai sub, è infatti emersa una granata tedesca d'artiglieria di piccolo calibro, sul fondo del Garda dalla seconda guerra mondiale così come anche gli altri ordigni ripescati nei mesi passati.

Identica a pochi mesi fa dunque la procedura che verrà messa in atto nei prossimi giorni, con gli artificieri dell'esercito che, una volta presa in consegna la bomba, si occuperanno delle operazioni di brillamento all'interna della cava di Lonato solitamente utilizzata per questi interventi.