È stata svelata quest'oggi la rassegna della stagione concertistica che prenderà il via il 20 dicembre a Desenzano, un viaggio che va da Natale 2023 a maggio 2024 con nove concerti e tanta qualità, andando a implementare e completare il prestigioso contesto culturale già iniziato con il teatro.

La partenza è già un biglietto da visita per l’intero cartellone: mercoledì 20 dicembre alle ore 20:30 nel Duomo desenzanese si esibirà l’orchestra del Festival Internazionale di Brescia e Bergamo con la direzione di Pier Carlo Orizio per il “Concerto di Natale”, accompagnata dal Coro di Voci Bianche - Ensemble Vocale Femminile “I Piccoli Musici” e dal “Baghet Bergamasco - Stefano Mora” diretto da Mario Mora. Si passa poi a venerdì 29 dicembre alle ore 20:30 con il tradizionale Concerto di Fine Anno, nella chiesa di San Biagio a Rivoltella, che quest’anno vedrà la presenza dell’ensemble dei “Cameristi Cromatici” che si esibiranno ne “L’oboe di Ennio Morricone”, con musiche di Bach, Corelli, Verdi, Rota e molti altri ancora.

Il 2024 si apre il 20 gennaio all’Auditorium Celesti alle 17:30, con il concerto del vincitore del concorso “Città di Desenzano”.

Il 4 febbraio, alle 17:30 all’Auditorium Celesti, tocca invece a un duo di eccellenze che alterneranno sul palco il flauto e l’arpa: i protagonisti saranno Andrea Oliva, riconosciuto tra i migliori flautisti della sua generazione, e Anna Loro, orgoglio desenzanese che ha saputo esportare le note della sua arpa in tutto il mondo.

Il mese prosegue con un altro duo che dà vita al “Recital di Violoncello”, il 18 febbraio alle ore 17:30 presso l’Auditorium Celesti: Erica Picotti, giovane violoncellista che abbina alla sapienza tecnica una forza espressiva straordinaria, si esibirà assieme al pianista Leonardo Pierdomenico.

A inizio marzo verrà proposta invece un’altra eccellenza straordinaria desenzanese doc: Alessandro Carbonare, con il suo trio, porterà nella sua patria “Sfumature di clarinetto” e delizierà i concittadini con un concerto d’alto prestigio. Carbonare, oltre ad essere cittadino onorario di Desenzano, è soprattutto il clarinettista più premiato e riconosciuto al mondo. Appuntamento fissato per il 3 marzo 2024, ore 17:30, Auditorium Celesti.

Il 10 marzo alle ore 18:00 presso la chiesa di San Biagio a Rivoltella, si terrà il “Tributo a Giacomo Puccini”, un viaggio musicale attraverso le più grandi opere del Maestro. Sul palco le soprano Chiara Milini e Marta Mari, il tenore Davide Piaggio, il baritono Fabrizio Brancaccio e il pianista Alessandro Marini.

Il 24 marzo, alle ore 18:00, si torna nella chiesa di San Biagio a Rivoltella per assistere al Concerto di Pasqua con lo “Stabat Mater”: un grande evento con l’esibizione della “Mole Armonica”, l’ensemble di musica antica dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.

Chiusura di rassegna, il 26 maggio alla chiesa di San Biagio, con il progetto speciale del mensile “Amadeus” per la Città di Desenzano del Garda, che anche in questo caso vedrà un “Recital di Violoncello” con Giovanni Sollima, al violoncello e Carlotta Maestrini al pianoforte.

“Siamo ancora una volta davanti a un cartellone di qualità, di prestigio e che sa abbinare con grande eterogeneità i fuoriclasse internazionali al nostro contesto locale - ha dichiarato l’assessore alla Cultura Pietro Avanzi -. Devo ringraziare per questo, ancora una volta, il direttore artistico della stagione concertistica, il Maestro Luca Ranieri e l’amico Franco Masseroni che hanno dato vita a questa rassegna e senza i quali non avremmo potuto portare certi nomi sul nostro territorio”.