Un clima infuocato ha accompagnato la presentazione del nuovo assessore di Desenzano Stefania Lorenzoni in occasione dell'ultimo consiglio comunale del 20 luglio, generatosi dallo scontro tra il consigliere e capogruppo PD Maria Vittoria Papa e il sindaco Guido Malinverno sulla vicenda dell'esclusione dell'ex assessore Daniela Plodari.

"La modalità con la quale è avvenuta la revoca mi lascia basita - ha dichiarato durante il suo intervento il consigliere Papa -. Esautorare un assessore senza nemmeno avvisarla mi pare una scorrettezza istituzionale grave, e ancor più segno di un'arroganza inaccettabile. Mi chiedo: se l'assessore fosse stato uomo, avrebbe ricevuto lo stesso inqualificabile trattamento?" E ancora: "Mi pare ci sia un uomo solo al comando a cui si debba obbedienza e fiducia".

A queste considerazioni è poi seguita la replica del sindaco Malinverno, il quale ha dichiarato: "Stasera le parole della consigliera Papa nei miei confronti per me hanno raggiunto il livello più basso in sei anni da sindaco. Il suo intervento è stato poco rispettoso della persona, mi ha chiamato despota, uomo solo al comando, che odio le donne. La stima che ho per lei oggi è caduta veramente in basso, da marito e padre questa è un offesa gravissima, che non mi sarei mai aspettato da una donna di scuola e di chiesa. Mi ha ferito profondamente".

Una vicenda questa che si era accesa già dalle prime ore successive alla revoca dell'incarico all'ex assessore Plodari, la quale aveva esternato durante la conferenza stampa convocata l'indomani le sue perplessità rispetto alla decisione del primo cittadino.