Un furto da migliaia di euro quello messo a segno nelle ultime ore ai danni del noto marchio gardesano "Piero Dry Gin", che ha visto sparite duemila bottiglie attese presso il magazzino di Desenzano.

Come descritto dal Giornale di Brescia, i quattro bancali partiti dalla distilleria attiva in Abruzzo per giungere infine presso la capitale del Garda sono stati rubati durante il tragitto: qualcuno avrebbe infatti approfittato di un momento di riposo dell'autista che stava trasportando il carico per rubare le duemila bottiglie del distillato, ovvero quattro bancali sui cinque presenti sul mezzo.

Come dichiarato alla testata bresciana, l'imprenditore e proprietario Gianpiero Giuliano ha fatto un appello per evitare che le bottiglie trafugate vengano acquistate tramite canali non ufficiali, in quanto è possibile che ora possano essere immesse sul mercato nero, chiedendo di denunciare eventualmente le proposte di vendita clandestina.