Nonostante l'avvio dei lavori fosse programmato all'inizio dell'autunno così da poterli completare entro la primavera del 2024, si è registrato un netto rallentamento per quanto concerne gli interventi di restyling programmati presso il lungolago di Desenzano, relativi al secondo stralcio da via delle Rive alla rotatoria di via Gramsci.

La realizzazione dell'opera, dal valore di circa 3,7 milioni di euro, con ogni probabilità verrà rimandata una volta conclusa la stagione estiva del prossimo anno per non interferire con la presenza dei flussi turistici, come spiegato dal direttore dell'Autorità di Bacino Fausta Tonni attraverso le dichiarazioni rilasciate al Bresciaoggi, con termine ultimo quindi in vista della primavera 2025.

Di fatto, l'iter sarebbe stato pesantemente rallentato dall'entrata in vigore del nuovo Codice degli appalti, che ha dunque rimandato fino ad oggi la predisposizione del capitolato per l'appalto, con il progetto esecutivo che dovrà prima essere validato da una società esterna e in seguito dalla stessa Autorità di Bacino e dalla Giunta comunale desenzanese, così da permettere infine la gara d'appalto.

Per i desenzanesi più nostalgici questa potrebbe anche rappresentare una buona notizia, visto come a questo punto sia stata rimandata la rimozione della spiaggia Feltrinelli, pronta dunque in teoria ad ospitare residenti e turisti per l'ultima stagione estiva.