Una situazione che andava avanti da tempo, prima con comportamenti violenti e maltrattamenti e in seguito tra minacce e atti persecutori nei confronti della ex fidanzata, finché lei e il nuovo compagno non hanno deciso di denunciarlo.

Protagonista della vicenda è un 49enne di origini albanesi, condannato con pena sospesa a un anno e due mesi per stalking nei confronti della donna, 33enne moldava, con la quale viveva a Piacenza fino al termine della loro complicata relazione. Da quel momento l'uomo ha quindi iniziato a perseguitare la ex, che nel frattempo si era trasferita sul Garda per sfuggire da quel rapporto.

Il tutto è poi degenerato quando il 49enne ha scoperto la nuova relazione della donna, a cui sono seguiti altri contatti e minacce nei confronti della coppia, fino alla richiesta di un confronto presentandosi fuori da un hotel di Desenzano dove si trovano in quel momento. Un situazione che ha quindi portato, come detto, i due a sporgere denuncia per quanto accaduto negli ultimi mesi e per le violenze subite in passato.