L’Ospedale di Desenzano ha recentemente implementato l’offerta di approccio chirurgico introducendo l’ambulatorio di chirurgia laparoscopica della parete addominale.

Il nuovo ambulatorio si occupa di diagnosi, trattamento e follow up post chirurgico delle malattie di interesse chirurgico della parete addominale. In particolare ernie primitive inguinali specialmente bilaterali, crurali, ombelicali, di Spigelio, della linea alba ed ernie recidive.

“Il punto di forza di questo ambulatorio è quello di offrire al paziente, dopo una accurata valutazione della patologia nel suo complesso, differenti approcci chirurgici per ottenere un trattamento adatto alle caratteristiche del paziente stesso e dell'ernia di cui è portatorecommenta il Direttore Sanitario di ASST Garda -”.

“La tecnica di riparazione dell’ernia nativa o recidiva (comprendendo in questo gruppo anche i laparoceli) prevede nella maggioranza dei casi la riparazione mediante l'impiego di protesi cioè di reti in materiale biocompatibile che puntano al rinforzo della parete addominale dove presenta un difetto – lo dichiarano Mattia Schieppati e Simona Mangioni, chirurghi dell’Ospedale di Desenzano del Garda -. Il posizionamento della rete, può avvenire in chirurgia aperta tradizionalmente con incisione oppure mediante la tecnica laparoscopica, che ottiene ugualmente un efficace posizionamento della rete ma in modo mini invasivo, limitando l'incisione a tre piccoli accessi uno di 10mm e 2 di 5mm. Questo consente di ridurre l'impatto chirurgico sul paziente, traducendosi in minor dolore post operatorio e quindi una più pronta ripresa delle
attività quotidiane, sportive e lavorative”.

Per accede all’ambulatorio di chirurgia laparoscopica di Desenzano del Garda è necessario prenotare tramite i canali di prenotazione regionali.