Una questione di cui si discute ormai da anni a Desenzano quella sollevata nelle ultime ore dai consiglieri comunali di minoranza Stefano Terzi (Liste Desenzano Progetto Futuro, Partito Democratico, Viviamo Desenzano) e Andrea Angelo Palmerini (Partito Democratico), i quali hanno presentato un'interpellanza al Sindaco e all'Assessore all'Urbanistica Guido Malinverno e all'Assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Maiolo, concernente l'allargamento del cavalcavia in località Faustinella, sulla tangenziale di fronte alla Cameo.

Interpellanza questa volta a chiedere delucidazioni sullo stato dell'arte dell'opera "originariamente promessa per metà 2023", parte integrante della convenzione urbanistica tra il Comune di Desenzano e la società "La Rova s.r.l" e considerata strategica per la viabilità del quartiere e la messa in sicurezza di un tratto di strada particolarmente critico. Interrogativi che mirano su tematiche quali il soggetto responsabile della realizzazione dell'opera, le tempistiche previste per l'inizio e la conclusione dei lavori, la stima dei costi attuali dell'intero intervento e la disponibilità di garanzie finanziarie da parte del Comune per coprire tali costi.

"È fondamentale che l'ampliamento del cavalcavia in località Faustinella – dichiara Andrea Palmerini – venga portato avanti senza ulteriori ritardi. Quest'opera è cruciale per migliorare la viabilità del quartiere e garantire la sicurezza dei cittadini. Chiediamo all’amministrazione di fornire risposte concrete e di agire con determinazione affinché i lavori possano iniziare al più presto".

"Siamo preoccupati – afferma Stefano Terzi – per il ritardo nell'avvio dei lavori di ampliamento del cavalcavia in località Faustinella. È fondamentale che vengano chiariti i motivi di questo ritardo e che vengano adottate tutte le misure necessarie per garantire che l'opera sia completata nel minor tempo possibile senza alcun costo per i desenzanesi".