È stato portato a compimento negli ultimi giorni il progetto di immissione nel lago di Garda di 250mila trote cresciute all'interno dell'incubatoio ittico di Desenzano per conto di Regione Lombardia.

I nuovi esemplari, come descritto dall'Unione Pescatori Bresciani, sono il frutto delle operazioni di schiusa/accrescimento, a cui è seguita la semina nel Garda grazie anche al coordinamento dalla Polizia provinciale: "Portato a compimento anche questo nuovo impegno per i nostri volontari e Tecnici Ittiologi impegnati da mesi su più fronti, nei vari incubatoi ittici gestiti dalla nostra Associazione" viene descritto dalla realtà bresciana.

Sono stati inoltre espressi i ringraziamenti per la professionalità dimostrata dagli agenti della Polizia provinciale, così come nei confronti dei funzionari e dei dirigenti regionali, "oltre naturalmente ad un grande ringraziamento che va ai nostri instancabili volontari U.P.BS. che insieme ai Tecnici e Ittiologi in questi mesi, hanno seguito tutte le fasi di schiusa e accrescimento".

Come infine riportato dal Bresciaoggi, gli operatori dell'U.P.BS. hanno anche seminato nei giorni scorsi oltre 30mila esemplari di luccio, mentre stanno per iniziare la fase di spremitura per quanto concerne le tinche in vista del periodo riproduttivo presso l'incubatorio desenzanese.

Nell'immagine le operazioni di immissione delle trotelle - pagina Facebook Unione Pescatori Bresciani