È andato in scena nella giornata di ieri presso il centro storico di Desenzano il “Gran Galà dell’Unità d’Italia”, spettacolo di rievocazione storica promosso dall’Associazione Faro Tricolore e patrocinato dal Comune di Desenzano.

L’evento è stato organizzato per celebrare la data del 24 giugno 1859, giorno fondamentale per l’unità italiana in quanto venne combattuta la Battaglia di Solferino e San Martino, per l’indipendenza dall’esercito austriaco che occupava i territori poi divenuti italiani.

Uno spettacolo in grado di unire musica, danza e rievocazione per festeggiare uno dei momenti più importanti del Risorgimento Italiano.

A fare da sfondo alla manifestazione sono state le piazze del centro, con la partenza da Piazza Garibaldi del Corteo Storico fino a giungere di fronte al Lungolago Cesare Battisti, in Piazza Cappelletti, dove è stato allestito lo spettacolo artistico guidato dai presentatori Marta Visconti, presidente dell’Associazione Faro Tricolore,
e Franco Masseroni.

Ad animare l'evento erano presenti i ballerini dell’Associazione di Danza “La Compagnia della Bizzarria d’Amore”, gli sbandieratori e i musici della “Signoria di Firenze”, l’associazione dei rievocatori militari “Vivere il Risorgimento”, il “Coro lirico del Garda” con Yenisley Jimenez, la soprano Chiara Milini, il tenore Cosimo Vassallo e il pianista Alessandro Marini.