Ph: foto dal profilo Facebook di Sergio Parolini

Una brutta disavventura che fortunatamente non ha portato a gravi conseguenze quella vissuta circa due settimane fa da Sergio Parolini, imprenditore desenzanese già consigliere comunale ed ex candidato sindaco, il quale ha raccontato al Bresciaoggi di una grave caduta mentre si trovava sullo snowboard presso l'Alpe di Siusi.

Caduta che gli avrebbe fatto battere violentemente la testa sulla neve, tanto da fargli perdere i sensi fino al risveglio dopo un paio di giorni di degenza presso il reparto di rianimazione dell’ospedale di Bolzano, dove è rimasto per 6 giorni in terapia intensiva.

Come raccontato dallo stesso Parolini, a trovarlo privo di sensi in mezzo alla pista è stato un carabiniere fuori servizio, il quale ha immediatamente lanciato l'allarme per attivare i relativi soccorsi e il trasporto verso il nosocomio più vicino, dove è giunto insieme alla moglie e alla figlia che nel frattempo lo stavano aspettando al termine della discesa.

Fondamentale in questo caso è stato il casco che ne ha assorbito l'urto violento ed evitato così conseguenze craniche o cerebrali, il quale in seguito all'impatto si è addirittura rotto a metà. Unica conseguenza seria riportata dall'imprenditore è stata la rottura di una costola, guaribile in poco più di un mese di riposo.