Dopo che nella giornata di ieri, sabato 20 gennaio, sono stati segnalati ed individuati sul fondale del porto vecchio di Desenzano del Garda ordigni bellici inesplosi, che sono stati in seguito rimossi dal porto vecchio per essere collocati in zona sicura, il Comune ha deciso di vietare l'attività in acqua nei pressi di Porto Vecchio e Diga Foranea.

Tramite specifica ordinanza firmata dal sindaco Guido Malinverno, è stato infatti stabilito nell’area lacustre denominata “Porto Vecchio”, e per un raggio di 20 metri dallo stesso, il divieto di navigazione, balneazione, attività subacquea, attività sportiva, attività ittica e pesca e di qualsiasi altra attività.

Stessa decisione che coinvolge appunto anche l'area lacustre portuale interna denominata “Diga Foranea” e relativo raggio di 20 metri.