Ph. Grana/FIDAL

Marcell Jacobs si conferma in un periodo no dato dalla scarsa abitudine alla pista causato dagli infortuni, e in occasione delle semifinali dei Mondiali di Budapest non riesce a centrare la qualificazione alla finale dei suoi 100 metri.

Nonostante un lieve miglioramento della prestazione fornita nella gara precedente, Marcell questo pomeriggio ha corso in 10"05, ottenendo così il quinto tempo che non basta per gareggiare nell'appuntamento di questa sera per la medaglia d'oro.

"Oggi è andata molto meglio di ieri, sapevo che non era facile. Ci ho messo quello che potevo ma mi mancava gareggiare. Potevo stare a casa ma ho deciso di metterci la faccia, non ho paura di essere sconfitto e so che questo non è il mio valore. Ora grande impegno con la staffetta".

Queste le prime sensazioni a caldo del campione olimpico al termine della gara, che prosegue poi ai microfoni Rai ammettendo come "Stare tanto tempo senza gareggiare e fare il mondiale non era facile ma torno in albergo soddisfatto anche se c'era la voglia andare in finale per un titolo che so essere mio. Dai tempi duri arrivano gli uomini forti".