Prosegue l’allarme per la siccità, con il progressivo impoverimento delle falde sotterranee, a causa della prolungata assenza di precipitazioni e come conseguenza di un inverno particolarmente arido. Per questo è importante la collaborazione di tutti, con comportamenti responsabili che riducano sprechi e consumi evitabili d’acqua.

Da qui l'iniziativa di Acque Bresciane di stilare un decalogo con i dieci consigli per il risparmio idrico, perché anche nel proprio piccolo è possibile contribuire al superamento di questo periodo di emergenza che sta coinvolgendo in particolare il Nord Italia.

Questi i piccoli accorgimenti che ognuno di noi può mettere in pratica nel quotidiano:

  • controlla i rubinetti
  • non far scorrere l’acqua inutilmente, prima di entrare in doccia o mentre ti radi o ti lavi i denti. Una famiglia di tre persone può riuscire a risparmiare circa 8mila litri d’acqua in un anno
  • se puoi, evita di usare acqua dalla rete potabile per orti e giardini. Nel caso usane il meno possibile e in ogni caso attieniti alle ordinanze del sindaco
  • evita di usare lo sciacquone per liberarti di fazzoletti di carta, insetti, ecc.. Se hai un modello a due pulsanti, scegli quello che scarica meno litri d’acqua
  • fai la doccia invece del bagno e non metterci troppo! Con una doccia breve, risparmi fra i 120 e i 150 litri ogni volta rispetto a un bagno in vasca
  • utilizza l'acqua di cottura della pasta, ancora calda, per lavare le stoviglie; così risparmi anche detersivo sfruttandone l’effetto sgrassanteDecalogo risparmio idrico AB
    Il decalogo di Acque Bresciane con i dieci consigli per il risparmio idrico