Se gli automobilisti speravano in un dietrofront, questo non è arrivato: la Prefettura di Brescia ha infatti deciso di confermare per altri cinque anni almeno l'attività dell'autovelox posizionato (fino ad ora in via sperimentale) all’altezza del territorio di Prevalle lungo al Gardesana Occidentale 45 bis.

Un'apparecchio questo in grado di far scattare circa 8mila sanzioni nei primi 7 mesi di funzionamento, con una media di 38 multe al giorno per coloro che transitavano al di sotto del rilevatore oltre i 90 km/h consentiti (la maggior parte non oltre i 10km/h, con però tante rilevazioni fino ai 40 km/h e anche oltre).

L'autovelox è stato quindi confermato in seguito al parere positivo espresso in modo congiunto dal Comune di Prevalle, da Anas e dalla Polizia Provinciale, anche in considerazione della pericolosità rilevata sul tratto precedentemente all'installazione del dispositivo.