I Carabinieri della Stazione di Carisolo e della Squadra di Soccorso Alpino Carabinieri di Madonna di Campiglio-Carisolo, dipendenti dalla Compagnia di Riva del Garda, hanno individuato e recuperato nelle ultime ore i resti di un soldato caduto durante la Grande Guerra, presumibilmente appartenente all'esercito Austro-Ungarico

L'intervento, messo in campo grazie al coordinamento della Sovrintendenza dei Beni Archeologici della Provincia autonoma di Trento, ha infatti portato alla luce il corpo ormai decomposto ma con ancora indosso la divisa e una parte dell'equipaggiamento: resti conservatisi in maniera eccellente grazie alla "protezione" del ghiaccio per oltre un secolo, e ora riemersi causa ritiro del ghiacciaio dell'Adamello sulla Vedretta di Lares, a una quota di 2935 metri.

I resti sono ora stati trasportati presso il cimitero di Trento, dove sarà oggetto di studi ed esami autoptici da parte della Soprintendenza per ricostruirne il passato, in attesa delle relative autorizzazioni da parte della Procura della Repubblica.

Foto: Carabinieri