Quello che per la società benacense fino a poche ore fa era solo un sogno si è infine concretizzato: Alberto Paloschi è un nuovo calciatore del Calcio Desenzano, che ora si candida tra le assolute favorite per la vittoria del girone e forse, chissà, per la promozione in Serie C.

Paloschi si aggiunge quindi ad una rosa che ha già avuto occasione di conoscere in questi giorni di allenamenti che hanno aperto la strada per il suo approdo in biancoazzurro: "Il Desenzano già da questi giorni mi ha fatto tornare la stessa voglia di calcio di quando ero bambino, sono felice di poter finalmente pensare solo al campo. Qui c'è l'entusiasmo di un società che vuole fare qualcosa di importante, e io sono qui con l'ambizione di vincere".

"È bello perchè mi sembra di tornare a fare calcio come da giovane - racconta ancora l'attaccante -, in un ambiente dove si vive di campo e di passione. Sono cresciuto mettendo il grasso sulle scarpe il sabato sera in vista della domenica, piccole cose che mio padre mi ha trasmesso fin da bambino, che mi hanno portato ad essere oggi l'attaccante che, dalla Serie A fino alla Terza categoria, pensa solo a fare gol ogni domenica in qualsiasi campo".
"Tutti si sono messi subito a disposizione per farmi ambientare al meglio, e questo mi ha fatto riflettere di come fosse proprio questo di cui avevo bisogno. Sono orgoglioso di essere qui al Desenzano, speriamo di poter fare grandi cose".

Grande soddisfazione anche per il presidente Roberto Marai: "Abbiamo colto un'occasione importante per implementare la rosa con un giocatore in grado di fare la differenza e alzare ulteriormente l'asticella. Inizialmente quando mi è stato fatto il nome di Alberto pensavo fosse difficile riuscire a portalo qui. Ad oggi è senza dubbio il giocatore più rappresentativo che arriva in squadra da quando sono presidente, e questo lo dimostrano i numeri e la carriera che ha fatto".

"Vogliamo dimostrare di essere tra le squadre in grado di arrivare fino in fondo in un girone certamente tosto, e stiamo lavorando per questo - ha inoltre dichiarato il presidente Marai -. Non ci sentiamo la squadra da battere, ma lotteremo per arrivare al nostro obiettivo. Mi auguro che portare su questo campo giocatori del calibro di Alberto possa farci avvicinare ulteriormente al nostro pubblico, così come anche grazie alla scelta di permettere loro di venire allo stadio gratuitamente per sostenerci con il loro tifo. Voglio che la nostra diventi la squadra di tutti i desenzanesi, e i miglioramenti si stanno già vedendo da queste prime partite".