Come comuicato dal Parco del Mincio, ha superato la soglia del 70% l'avanzamento dei lavori per la realizzazione della tratta lombarda della Ciclovia nazionale turistica del Sole, finanziati da Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e Regione Lombardia per un importo di 5,8 milioni di euro.

L'aggiornamento sullo stato di attuazione della maxi opera, destinata a collegare il Po con il lago di Garda, è stato presentato durante la seduta della Comunità del Parco del Mincio, che ha ratificato la variazione di bilancio conseguente all'accesso al fondo istituito dal Ministero per far fronte all'incremento dei costi dei materiali da costruzione e dei prodotti energetici. Il contributo riconosciuto al Parco, in qualità di stazione appaltante, è pari a 311.992,00 euro.

"Sono numerose le attestazioni di apprezzamento per le opere di riqualificazione, con nuove asfaltature e posa di segnaletica turistica, concluse in tempo utile per accogliere il flusso di cicloturisti che frequentano in particolare il tratto Mantova-Peschiera" commenta il Presidente del Parco del Mincio Maurizio Pellizzer "ora entrano nel vivo gli interventi per connettere e migliorare la fruizione dell'intero tracciato, in chiave di sicurezza e di inclusione".

"Conclusi i nuovi percorsi a Governolo e a Moglia, i cantieri stanno ora operando a ritmo serrato a San Benedetto Po, dove la realizzazione del nuovo tratto in fregio alla SP 496 ha raggiunto l'80% di esecuzione" spiega il direttore Cinzia De Simone.

Sono inoltre in corso di completamento gli allacci per attivare il controllo semaforico nei punti di attraversamento in cui la ciclovia, nei suoi 88,6 Km di sviluppo da Moglia a Ponti sul Mincio, interseca la viabilità ordinaria. Il programma operativo proseguirà quindi nel comune di Mantova, dove sono previsti la riqualificazione di un tratto lungo il perimetro della Canottieri Mincio e il completamento della passerella di attraversamento, con chiamata semaforica, presso strada San Girolamo.

A inizio ottobre partiranno inoltre i lavori di creazione delle aree di sosta attrezzate a Monzambano, dove sarà contestualmente sostituto un ponticello in legno ammalorato presente lungo la ciclovia, a Pozzolo sul Mincio e a Marengo, nel comune di Marmirolo, a Mantova e a San Benedetto Po.

La Comunità ha inoltre votato all'unanimità la variazione di bilancio che incrementa, per un importo di 10mila euro, le risorse per la manutenzione ordinaria delle riserve naturali in gestione al Parco del Mincio. Nell'ambito del programma dei lavori continuativi e periodici, un nuovo intervento di manutenzione forestale è stato pianificato nella Riserva naturale di Pomponesco, entrata a far parte del Parco del Mincio in seguito alla legge regionale di ampliamento dei confini.

In partenariato con il Comune di Ostiglia, comune entrato nella compagine del Parco, e il Comune di Gazzo Veronese, in provincia di Verona, il Parco ha inoltre candidato al bando Capitale Naturale di Fondazione Cariverona un progetto di manutenzione straordinaria per la conservazione di habitat e specie di interesse comunitario nell'Oasi del Busatello. "È un progetto importante e significativo" spiega il Presidente Maurizio Pellizzer "abbiamo avuto l'opportunità, con il Comune di Ostiglia, di lavorare insieme a un'amministrazione che si trova al di fuori del Parco, ma che ha interessi comuni al Parco".