Buone notizie provengono in questo finire di agosto dal Comune di Cavriana, infatti, a distanza di poco più di due settimane dall’inizio dell’anno scolastico, sarebbe stato risolto il problema burocratico della riapertura delle scuole, edifici pubblici particolarmente danneggiati dalla tremenda grandinata avvenuta tra il basso Garda e l’Alto mantovano verso la fine dello scorso luglio.

I fondi necessari a eseguire le riparazioni dovute sono stati recente sbloccati dalla società che si occupa di assicurare tutti gli edifici comunali di Cavriana, da questa arriveranno quindi presto le risorse per le opere più urgenti, tra cui appunto le scuole. I soldi necessari arriveranno in partizioni distinte, essendo stati stimati danni per la cifra di circa un milione e mezzo di euro, la prima delle quali dovrebbe essere erogata nei prossimi giorni, grazie al lavoro compiuto dal personale del Comune a contatto con i periti assicurativi, che hanno effettuato diversi sopralluoghi e valutazioni. L'ente locale avrebbe già preso contatto con una serie di aziende che potrebbero occuparsi dei lavori, al fine di sveltire il più possibile i processi amministrativi necessari a dare loro inizio. L’obiettivo è quello di garantire agli alunni delle strutture confortevoli e pienamente fruibili. Tra i problemi riscontrati agli edifici risulterebbero alcune infiltrazioni d’acqua in seguito alle giornate di pioggia occorse nell’ultimo mese, al momento sotto controllo, che devono però essere circoscritte ed eliminate al più presto, sebbene i tempi dei lavori rimangano ancora incerti, dato che il loro inizio è subordinato all’arrivo dei fondi.