Negli ultimi giorni a Castiglione delle Stiviere si sta facendo largo una nuova idea, per risolvere finalmente la situazione di abbandono che interessa l’ex ospedale psichiatrico giudiziario.

L’ipotesi sarebbe tanto semplice quanto radicale, ovvero abbattere la struttura, trasformando il fondo su cui sorge in un esteso parco pubblico dotato di un centinaio di parcheggi e una grande fontana. Quest’idea, che potrebbe significare un passo fondamentale verso la risoluzione della questione di via Ordanino, avrebbe trovato sponda anche negli ambienti dell’Amministrazione comunale di Castiglione delle Stiviere, che starebbe valutando una serie di opzioni in merito. Ciò è dovuto al fatto che l’alienazione della struttura sembra finita su di un binario morto, con molteplici aste andate a vuoto negli ultimi anni.

L’idea del parco andrebbe a rivoltare le carte in tavola sino a ora, infatti il Comune dovrebbe acquisire l’immobile dall’Aler, cedendo a quest’ultima una serie d’immobili abitativi di congruo valore. Una volta ottenuta la struttura, l’ente locale potrebbe dunque demolire lo stabile dell’ex ospedale psichiatrico giudiziario, sulle cui rovine sorgerebbe un nuovo parco pubblico con ampie aree verdi e almeno un centinaio di stalli per parcheggiare, oltre a una grande fontana al centro della scena. Il progetto resta però in pura fase speculativa, saranno infatti necessari molti passaggi, a partire dalla stessa decisione, prima che possano iniziare i lavori, a partire da una valutazione dei costi e dalle interlocuzioni per trovare un accordo con l’Aler.