È stata inaugurata alla presenza delle autorità la nuova sede comunale voluta dall'amministrazione di Castelnuovo del Garda, ricavata nell’ex scuola di via Marco Polo 30, da diversi anni in stato di abbandono e interessata da un’importante riqualificazione.

L’edificio ospita gli uffici tecnici Lavori pubblici, Edilizia privata e Urbanistica e l’Ufficio Stampa. Ora a disposizione di cittadini e professionisti spazi ampi e luminosi, comodamente accessibili perché completamente privi di barriere architettoniche.
Una parte dell’immobile, in fase di completamento, verrà destinata a centro polifunzionale per lo svolgimento delle attività dedicata a famiglie, bambini e ragazzi, come lo spazio compiti o la multiofficina, attualmente ospitata nell’ex scuola elementare di Castelnuovo. In programma anche la sistemazione dell’area esterna con un collegamento con il vicino parco giochi.

"La scelta di dislocare gli uffici comunali in diverse zone del paese vuol essere un segno di attenzione dell’Amministrazione comunale verso tutti i quartieri – spiega il sindaco Giovanni Dal Cero –. Come accaduto con la palazzina di via Carducci, ora sede della Polizia locale, dei Servizi Educativi e Casa di Mamma, la riqualificazione dell’ex scuola dell’infanzia offrirà alla zona nuovi servizi e opportunità di aggregazione".

L’ammontare dei lavori per la parte destinata agli uffici comunali è di 1.130.000 euro, finanziati per 180.000 euro dal PNRR per l’efficientamento energetico e per 580.000 euro dalla Regione Veneto per la messa in sicurezza sismica, mentre il centro polifunzionale si è avvalso di un contributo di 320.000 euro.
Le precedenti Amministrazioni tentarono due volte di alienare l’immobile ma i bandi andarono deserti. In accordo con la Regione Veneto, il Comune ha ottenuto di poter destinare a pubblici uffici l’ex asilo e realizzare l’opera