Nella ricorrenza della festa di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali da stalla, da cortile e domestici, l’Amministrazione comunale di Castelnuovo del Garda ha organizzato un evento dedicato agli agricoltori.

L’appuntamento è dunque per la giornata di mercoledì 17 gennaio, alle ore 7.30 della sera, presso centro parrocchiale “E. Consolini”, situato lungo via Pastrengo, nell’abitato della frazione di Sandrà. Questa festa, così come l’atto di bruciare la vecchia, anch’esso legato al medesimo periodo, costituisce rito antichissimo che si tramanda nei secoli in segno di protezione e ringraziamento nei confronti del Santo, considerato il protettore degli animali e del lavoro contadino. Alla benedizione del sale seguirà la cena con salame cotto e vino. La tradizione vuole infatti che per la festa in onore di Sant’Antonio Abate si assaggi il salame nuovo cotto sulla brace, sempre accompagnato dal primo vino. Il Consigliere comunale delegato all’Agricoltura, Franco Trivellin, ha spiegato: “Con questa iniziativa vogliamo rinnovare un’antica tradizione e augurare un proficuo anno nuovo agli agricoltori del nostro territorio”. Il medesimo Consigliere comunale si occuperà anche della raccolta delle partecipazioni e delle quote, fissate nella cifra di cinque euro. Gli interessati sono invitati a comunicare l’adesione a Franco Trivellin, telefonando al numero 324-0104353.