Avrebbero prima messo a segno una rapina presso il superstore "Famila" armati di coltello, per poi fare altrettanto nel giro di pochi minuti all'interno di un negozio di abbigliamento dove hanno rubato diversi capi, un doppio bottino che però ha portato unicamente all'arresto da parte dei carabinieri.

Questa la vicenda registrata lo scorso sabato 13 aprile sul territorio di Castelnuovo del Garda, con protagonisti un cittadino rumeno di 36 anni e uno albanese di 26, arrestati in flagranza di reato per rapina aggravata e furto in concorso, e infine condotti presso la Casa Circondariale di Montorio a Verona.

Fondamentale per procedere con l'arresto l'identikit dei due fornito ai militari dal direttore del supermercato, il quale ne aveva chiesto l'intervento a seguito dell'episodio. I due sarebbero stati individuati e fermati proprio mentre uscivano dal negozio scelto per il secondo colpo, con la refurtiva nascosta ancora addosso.