L’ex Sindaco Achille Prignaca e il Senatore Paola Mancini, entrambi membri di minoranza del Consiglio comunale di Castel Goffredo, hanno rivolto negli ultimi giorni delle dure critiche alle decisioni assunte dall’Amministrazione in merito al progetto di revisione della viabilità del centro storico, che prevede una contestuale chiusura alle automobili.

La Sen. Mancini ha in particolare modo sollevato la questione del congestionamento del traffico, in un’orario, quello che va dalle 6.30 alle 7.30 della sera, che è cruciale per le attività commerciali del centro storico, rappresentando per tanti clienti uni dei pochi momenti liberi della giornata per fare compere, oltre al fatto, sempre secondo il Senatore, che la pedonalizzazione pare non aver portato un particolare flusso nemmeno nei giorni festivi, salvo durante gli eventi organizzati. L’ex Sindaco Prignaca, residente del centro storico, si è invece concentrato sulle differenze di concezione riguardo al rapporto della piazza con i commercianti e con la cittadinanza, sottolineando come il centro storico, a suo dire, non possa essere visto esclusivamente come un salotto per gli eventi, ma debba essere il fulcro vitale del commercio. L’ex Sindaco ha inoltre ricordato come le attuali disposizioni siano il frutto di anni di lavoro e mediazione, anche appunto con gli operatori economici e con la società civile.