Alcuni giorni fa, a Castel Goffredo, i Carabinieri della caserma locale hanno denunciato a piede libero due imprenditori del settore tessile per l’utilizzo di manodopera clandestina irregolare.

I titolari del laboratorio oggetto dell’operazione, messa in atto dai Carabinieri con i colleghi del Nucleo Ispettorato del lavoro di Mantova e del personale di Inps, Inail, dell’Ats Valpadana, della Guardia di Finanza di Castiglione delle Stiviere e della Polizia Locale di Castel Goffredo, sono tutti cittadini di nazionalità cinese. Gli imprenditori sarebbero stati sorpresi mente facevano uso di manodopera clandestina, con una persona che verrà espulsa dal paese, che operava totalmente in nero. Circostanze queste che hanno portato alla denuncia da parte dei Carabinieri. Nei medesimi giorni la stessa operazione, che ha interessato diverse attività commerciali, ha fatto emergere un analogo episodio di clandestini in nero come dipendente in un’attività commerciale gestita da cinesi, che sarà sanzionato altrettanto duramente, a partire dal provvedimento di sospensione delle attività commerciali