Negli ultimi giorni è scattato il provvedimento di divieto di avvicinamento e applicazione del braccialetto elettronico nei confronti di un uomo di 50 anni residente nel mantovano, in quanto responsabile di atti persecutori verso la ex fidanzata.

Questa la vicenda emersa nelle ultime presso il territorio di Castel Goffredo, dove l'uomo è stato arrestato dai carabinieri in quanto avrebbe messo in atto un inseguimento nei confronti del nuovo compagno della donna costringendolo a rifugiarsi presso il comando locale, dopo che era già stato denunciato dalla stessa a causa di episodi analoghi verificatisi negli scorsi mesi.

Inseguimento che è stato subito accertato dai militari tramite l'ausilio delle riprese di videosorveglianza, e che ha portato all'arresto del soggetto (in seguito convalidato dal Tribunale di Mantova) in “flagranza differita”.