Il territorio benacense è ormai sempre più ambito dal punto di vista residenziale e turistico, con numeri relativi alle presenze costantemente in crescita con il passare degli anni, in particolare con l’alleggerimento importante delle restrizioni diffuse a causa della pandemia.

È infatti stata questa un’estate boom per la maggior parte delle località gardesane, con numeri da record spesso anche superiori rispetto al 2019, ultimo anno di normalità pre-Covid. E proprio in seguito allo sviluppo sempre maggiore dell’appetibilità sia per i turisti che scelgono il Garda quale destinazione estiva, sia per coloro che desiderano venire ad abitare sul lago, il mercato immobiliare e quello degli affitti stanno raggiungendo livelli mai visti prima d’ora.

Il lago piace e non poco, a tanti italiani ma soprattutto agli stranieri, che cercano sempre più di acquistare una casa o per stabilirsi definitivamente, o per avere una soluzione per trascorrere vacanze e fine settimana, con anche la possibilità di affitto breve durante diversi mesi all’anno.

Questo ha infatti generato un’esplosione costante dei prezzi degli immobili, i cui valori sono saliti in modo evidente nell’ultimo anno: secondo infatti i dati raccolti dall’Ufficio studi di Tecnocasa, che ha effettuato un’elaborazione ad hoc per Il Sole 24 Ore, l’aumento dei prezzi è pari mediamente al 2,1%, con buona pace degli autoctoni non benestanti che faticano sempre di più a trovare soluzioni abitative nel proprio luogo di nascita. (...)

Continua a leggere su Area Blu