Dopo le dichiarazioni shock rilasciate da Marisa Laurito in merito all'insediamento della camorra a Desenzano ("Oggi la camorra è al Nord, a Desenzano, lì risiede la camorra più importante"), sulla delicata questione è intervenuta anche Paola Pollini, Presidente della Commissione regionale antimafia, anticorruzione, trasparenza e legalità.

"Le mafie prosperano nella negazione e nella superficialità, e purtroppo sul Garda sono ormai ben radicate - afferma la presidente Pollini - Trovo alquanto inadeguato il dibattito sulla presenza o meno della Camorra a Desenzano del Garda e che si semplifichi tutto riferendosi alla richiesta del "pizzo". La presenza più che solida e ben radicata delle mafie sul Garda, anche a Desenzano, compare in ogni relazione o ricerca sul fenomeno, dalla DIA all'Osservatorio CROSS di Nando Dalla Chiesa".

"La zona gardesana è un piazza di investimento di capitali illeciti e dunque sono limitati i reati come la prostituzione, l'usura e le estorsioni, proprio per non compromettere i business apparentemente legali - prosegue Pollini - Gli animi si dovrebbero scaldare in favore della lotta alle mafie e nella promozione della legalità. Come diceva Falcone, seguite i soldi e come diceva Borsellino, parlatene in ogni sede".