La società Gedit è stata condannata dal Tribunale Civile di Brescia a rimborsare le spese legali e accessorie dopo che è stata ritenuta inammissibile la richiesta di risarcimento danni da oltre mezzo milione di euro chiesta al Comune di Calcinato, il quale aveva presentato opposizione alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e in seguito al Tar contro l'ampliamento del sito.

La mossa dell'amministrazione avrebbe infatti causato secondo la società ritardi operativi e una sospensione dell'attività per quattro mesi (provocando così la suddetta richiesta di risarcimento danni pari a 550mila euro), ma che in sede legale è stata comunque ritenuta legittima dal punto di vista della tutela ambientale, nonostante il Tar si fosse pronunciato a favore dell’ampliamento.

La posizione del Comitato Cittadini Calcinato: "Abbiate il coraggio di dire basta al business dei rifiuti"

"Questa è la conferma che quando un sindaco difende il proprio territorio non deve avere paura di nulla, soprattutto se il paese è saturo e sono presenti notevoli criticità ambientali come a Calcinato - viene dichiarato dal Comitato Cittadini Calcinato -. Nel frattempo Gedit è in attesa del rilascio del procedimento dalla Provincia di Brescia per un nuovo impianto. Cosa tratterà? Ovviamente rifiuti. E ieri in CDS ne abbiamo sentite di tutti i colori.
Poveri noi!".

Lo stesso Comitato si era inoltre espresso due giorni fa pubblicando la Pec inviata al Presidente della Provincia e agli enti interessati:" Noi non accettiamo nessuna compensazione, chiediamo rispetto e tutela dei nostri diritti inerenti salute e territorio, per quel poco che è rimasto. Il territorio locale non può sopportare altri impatti visto le numerose criticità esistenti ma soprattutto visto gli impatti devastanti dai lavori della TAV ed il previsto ampliamento dell'autostrada A4, nuovamente nelle stesse aree".

E ancora: "Ricordiamo esserci altri tre macigni, oltre Gedit, in arrivo sui cittadini che vivono a Calcinatello e Ponte San Marco: due impianti già da voi autorizzati: PORTAMB e A2A AMBIENTE mentre è in corso di approvazione, come Gedit, l' impianto di HAIKI MINES SPA che prevede l'apertura della discarica, un impianto di trattamento e nuovi rifiuti in discarica".

Ph: Facebook Comitato Cittadini Calcinato