Il dott. Vincenzo Ruocco, attuale Comandante della Polizia Locale di Bardolino, lascerà a breve il servizio nella città gardesana per trasferirsi in Calabria.

Non si tratta di un pensionamento o di un semplice trasferimento, ma di una vera e propria promozione. Il Comandante ha infatti vinto un concorso pubblico come dirigente nella Città di Catanzaro, nella quale prenderà servizio per dirigere la Polizia Locale, alla guida di ben 70 agenti, dieci volte di più rispetto ai sette poliziotti in servizio a Bardolino. Vincenzo Ruocco, laureato in Giurisprudenza e specializzato in Criminologia, sta conseguendo anche un master in Sicurezza urbana e ha sino a ora prestato servizio, oltre che a Bardolino, anche come Vicecomandante a Bussolengo e prima ancora nel in provincia di Mantova. Nonostante i soli due anni passati alla guida della Polizia Locale del paese gardesano, il Comandante ha introdotto moltissime novità, portando la sicurezza bardolinese nell’era digitale, sia nel campo degli investimenti per la strumentazione che nell’addestramento tecnico degli agenti.

Vincenzo Ruocco ha così commentato la sua esperienza sul Garda: “In questo Comune ho trovato tre A. Un’Amministrazione fantastica che ha sempre creduto nella mia persona, degli agenti professionalmente preparati e molto devoti al lavoro e un gruppo di amici affiatati. Perciò non sarà facile lasciare Bardolino, anche se per un avanzamento di carriera nel quale m’impegnerò al massimo”.

Il Sindaco di Bardolino, Lauro Sabaini, ha ringraziato pubblicamente Vincenzo Ruocco con queste parole: “Il Comandante ha dimostrato in questi due anni di avere grandi capacità, che non a caso gli hanno fatto vincere questo prestigioso concorso. Da parte dell’intera Amministrazione comunale lo ringraziamo per il lavoro svolto e per aver dato un grande impulso di innovazione alla nostra Polizia locale. Le novità e le procedure introdotte grazie alla sua esperienza e alla prontezza nell’intercettare fondi e introdurre nuovi progetti rimarranno come preziosa eredità, che verrà raccolta da chi lo sostituirà”.