Come riportato nelle ultime ore dall'Ansa, sono stati arrestati due dei cinque complici di Artem Uss, l'imprenditore russo evaso lo scorso marzo dalla sua abitazione di Basiglio, nel Milanese, è uno di loro, Boris Jovancic, (figlio del basista Vladimir), è stato catturato sul Garda bresciano, in particolare a Desenzano, mentre un altro è stato preso in Croazia.

Il tutto in seguito all'esecuzione dei carabinieri di Milano in provincia di Brescia di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Artem Uss, l'imprenditore russo che era in attesa di estradizione negli Usa insieme ad altre 5 persone accusate di aver organizzato la sua fuga in Russia.

Artem Uss é accusato di aver orchestrato varie attività criminali transnazionali. Tra queste figurano il riciclaggio, l'import in Russia di tecnologie militari americane - in violazione delle sanzioni Usa - e il contrabbando di milioni di barili di greggio dal Venezuela.