Anche il 2024 non poteva che iniziare con uno dei più tradizionali eventi del territorio benacense, ovvero il tuffo di Capodanno, che vede ogni primo gennaio centinaia di temerari sfidare le acque del Garda sulle tre sponde del lago.

In un Capodanno caratterizzato da temperature tendenzialmente superiori alla media stagionale, è in particolare la sponda veronese a raccogliere il maggior numero di tuffatori impegnati nel rito propiziatorio: l'appuntamento più longevo è quello organizzato nelle acque di Brenzone ormai dal 1987, che potrebbe vedere un centinaio di partecipanti circa radunarsi alle ore 15.00. in località Acquafresca.

Già avvenuto invece verso le 11 il primo tuffo a Bardolino, organizzato dall’associazione Canottieri nelle acque antistanti la sede sociale, che nonostante sia il più giovane (ottava edizione quest'anno) è anche spesso il più partecipato. Evento questo caratterizzato anche dalla presenza del "Trofeo Thomas", organizzato in memoria del giovane Thomas Bertoldi deceduto in un incidente stradale nel 2022, che vede assegnare il premio rispettivamente al più giovane, al più anziano e al vestito più particolare.

Infine, tradizionale seppur più informale anche il tuffo a Peschiera, allestito verso le ore 12 lungo il Canale di Mezzo.

A questi si aggiunge poi sulla sponda bresciana il partecipatissimo appuntamento di Maderno, dove in mattinata più di cento partecipanti si sono tuffate in acqua presso il Lido azzurro, circondate dal tifo di circa 300 persone festanti accorse per assistere alla 18esima edizione, allestita come sempre dal gruppo Quelli che fanno il bagno tutto l'anno.

Anche a Desenzano sono diversi i cittadini radunatisi per l'appuntamento organizzato presso la spiaggia del Desenzanino questa mattina intorno alle ore 11, in attesa di un altro appuntamento ancora più atteso sul territorio, ovvero il Tuffo della Befana del 6 gennaio, tradizione che verrà celebrata anche a Lazise e Torri del Benaco.

Infine, tantissimi sono stati i partecipanti all'evento organizzato presso Piazza Catena di Riva del Garda, giunti alla 26esima edizione, dove circa 150 persone si sono tuffate in acqua allo scoccare di mezzogiorno.