Finirà a processo dopo che per oltre un anno ha soggiornato a ripetizione in varie strutture di lusso per poi darsi alla fuga prima di saldare il conto, fingendo di essere un importante manager di grandi realtà aziendali, almeno finché non è stato scoperto dopo le innumerevoli denunce presentate a suo carico.

Questa la vicenda che ha visto protagonista un 46enne napoletano, il quale, come raccontato dal Corsera, avrebbe raggirato decine e decine di alberghi in tutt'Italia, diversi dei quali sull'Alto Garda. Tante le strutture lasciate con migliaia di euro di debito dopo aver goduto di tutti i servizi a disposizione, soprattutto nell'Alto Adige, dove negli ultimi giorni è stato predisposto il divieto di dimora in ognuno dei comuni presso i quali avrebbe messo in atto il raggiro, ben 32.

Diverse dunque le denunce a suo carico, che vanno dalla truffa all'insolvenza fraudolenta fino alla sostituzione di persona, che lo vedranno comparire dunque in tribunale a Bolzano tra poco più di un mese, quando potrebbe scattare la condanna.